Nolan vince la Endurance Race e si avvicina in classifica a Keystone

Ancora un evento di grande successo il 2° Round stagionale dell’Endurance Kart Cup andato in scena sulla pista di Ala (Trento) lo scorso 8 Luglio. I kart CRG Centurion si sono confermati il nuovo riferimento tecnico del mondo Endurance e parallelamente al grande successo commerciale che stanno riscuotendo in tutto il mondo, sale per i Kart CRG anche l’apprezzamento in ambito agonistico. Le gare sulla bella pista trentina sono state combattute e spettacolari, decise al fotofinish e con distacchi minimi, sia per quanto riguarda la classifica assoluta, sia per la Fun Cup. Il confronto al vertice ha visto Nolan e Keystone dividersi le vittorie (Endurance Race e Sprint Race), con Keystone che mantiene di misura la leadership in campionato. Un weekend di grande spessore lo hanno vissuto anche le squadre Miout (4° posto nella Sprint Race e 3ª posizione nella gara Endurance) e Grip Racing, così come nella FUN CUP riservata alle squadre di estrazione aziendale e amatoriale, è stato avvincente il confronto tra Allianz e Beretta Racing, con i primi vincitori nella Sprint Race e la squadra Beretta 1° al traguardo in volata nella Endurance Race proprio su Allianz. La classifica generale dopo due appuntamenti vede Keystone al comando con 132 punti e Nolan al 2° posto con 10 lunghezze di ritardo, mentre al 3° e 4° posto seguono Miout Kart Racing con 116 punti e Grip Racing con 112 lunghezze. Nella Fun Cup comanda la classifica provvisoria il team Bria Racing di Luca Formenti con 125 punti, quindi seguono Allianz con 118 lunghezze e Beretta Racing team con 110 punti. Lo spettacolo nel conclusivo appuntamento del 17 Settembre (ancora sulla pista di Ala) sarà incredibile, sia per la conquista del titolo assoluto, sia per la Fun Cup.

SPRINT RACE: Keystone al top nell’assoluta, Allianz vince la Fun Cup
La Superpole ha visto Niki Cadei del team Nolan conquistare la partenza al palo e soprattutto i 10 punti in palio, precedendo Grip Racing di soli 12 millesimi. Al 3° posto si è confermata al top la squadra Miout Kart Racing e un grande acuto è arrivato anche dal team Pit Stop, 4° assoluto davanti ad Allianz, 5ª e prima squadra della classifica Fun Cup. In top ten anche l’equipaggio debuttante Gli Improbabili con il 6° posto, davanti a Fuma Racing e ai leader della classifica Keystone. Le prime fasi di gara sono state entusiasmanti, con 4 team (Nolan, Keystone, Gli Improbabili e Grip Racing) in lotta per la leadership pressati da vicino anche da Fuma Racing e Pomposa Dream Team. È partita in salita, invece, la gara di Miout che, dopo un testa-coda dopo pochi giri dal via, ha dovuto recuperare terreno sui primi. In grande evidenza dopo una bella qualifica si è confermata anche la squadra Allianz (Boem, Perego, Castiglioni, Canavesi, Bozzolo e Salerio), tanto da vincere la corsa tra gli equipaggi Fun Cup, conquistando anche al 5° posto assoluto. Il successo della Sprint Race è andato al team Keystone di Micelli, Roncaglio, Povia e Sidoti, che ha preceduto di soli 6” il team Nolan di De Martini, l’esperto Niki Cadei, Alessandro Cicognani ed Enrico Galeazzi. Fotofinish anche per il 3° posto con il team Gli Improbabili di Natalino Maggio, Renato Papaleo, Ezio Ferraro e Gianmarco Maggiuli, bravi nel controllare l’ultimo attacco del Pomposa Dream Team di Gianpaolo Quaquarelli, terminato al 4° posto a soli 4” dagli avversari. Eccellente il recupero di Miout fino al 5° posto davanti ad Allianz, mentre il 7° posto è stato conquistato con una gara molto positiva dal team Barge.it. La top ten è stata completata da Lhasa-Make Lab, 8ª al traguardo davanti a Fuma Racing e Beretta Racing team, con questi ultimi al 2° posto nella Fun Cup davanti a Force One (12° assoluto).

ENDURANCE RACE: Vittoria a Nolan che recupera dall’ultimo posto
Si apre con un colpo di scena la Endurance Race: in griglia di partenza in regime di parco chiuso le squadre Nolan e Barge.it hanno il serbatoio quasi vuoto dopo una strategia estrema in Gara-1 e decidono di partire dai box dove i meccanici possono iniziare il rifornimento solo a gara iniziata, dopo che il direttore di gara ha abbassato la bandiera tricolore. Partono così entrambe le squadre in ultima posizione con alcuni secondi di ritardo sul gruppo e subito iniziano a spingere forte per recuperare il gap sui primi. Intanto al comando è lotta serrata tra Keystone, Gli Improbabili, Grip Racing e Pomposa Dream Team. Al primo pit stop le strategie al limite fanno compiere un errore in simultanea a Keystone e Nolan, entrambe punite con uno Stop & Go per aver percorso la pit lane in 56”. In questa fase di gara si avvantaggia Miout, che controlla Grip Racing, mentre anche per la classifica Fun Cup entrambe le squadre al vertice devono scontare una penalità per aver superato il limite di permanenza in pista nel 2° stint di guida. Un calo di prestazioni del motore, nel frattempo, ha attardato il team Fuma Racing che perde l’occasione di fare punti importanti per il campionato, mentre il debutto del Pomposa Dream Team si conferma solido anche nella gara Endurance dove rimangono fino alla bandiera a scacchi in lotta per il podio nello stesso giro dei leader. Nel finale si completa la rimonta capolavoro di Nolan, che approfitta di una nuova penalità per Keystone (superamento del limite di tempo di permanenza in pista) andando a prendere il comando della gara su Miout grazie al Long Run fatto nell’ultimo stint di guida, mentre Keystone scende al 4° posto. Nolan va così a vincere una gara importante per la classifica di campionato, ma Keystone limita i danni con un finale eccezionale nel quale prima recupera il 2° posto e poi lo difende con un arrivo in volata su Miout per soli 366 millesimi. Al 4° posto ha chiuso una bella gara anche Grip Racing, che rimane assolutamente in corsa per il titolo, mentre Gli Improbabili concludono al 5° posto battendo di misura il Pomposa Dream Team. A seguire, 7° posto per Pit Stop, quindi Lhasa-Make Lab ha fatto sua la 8ª posizione davanti a Barge.it. Il 10° posto è stato conquistato in volata per soli 3” da Beretta Racing team di Marco Visentin, Riccardo Ravasi e Luca Longobardi, bravi a vincere di misura la Fun Cup su Allianz.

SHARE