Il titolo 2018 va a Miout Kart Racing

Il 3° e conclusivo appuntamento dell’Endurance Kart Cup 2018 che si è disputato sul circuito di Ala il 30 giugno scorso, ha regalato emozioni fino alla bandiera a scacchi laureando il team Miout Kart Racing campione. Il team di Marco Strafurini, Alessandro Russo e Riccardo Cassinelli succede così al team Keystone vincitore lo scorso anno, conquistando il titolo nel modo migliore: cogliendo il successo nella gara Endurance di 4H davanti agli avversari del Pomposa Dream Team (Marcello Calzoni, Gianpaolo Quaquarelli, Massimiliano Marchesini, Michele Biffi e Dino Masina). Alla vigilia della corsa erano in lizza per il successo finale anche i team PKI e Thunderbolt, con questi ultimi che si erano presentatati da leader della graduatoria generale con 15 punti di vantaggio sul team Pomposa Dream Team, 19 lunghezze su PKI e ben 37 punti su Miout, che ha saputo ribaltare la situazione con una gara perfetta, costruita conquistando la Superpole, due vittorie nelle gare sprint e il successo nella 4 Ore Endurance. L’avversario più concreto per loro ad Ala si è rivelato il Team Pomposa, 2° classificato nella 4 Ore e vincitore di una gara Sprint, mentre PKI e Thunderbolt hanno accusato qualche problema e un “passo gara” leggermente inferiore agli avversari diretti, concludendo la 4 Ore rispettivamente al 5° e 7° posto. Un ruolo importante l’hanno giocato anche gli outsider, come il team Fun Race Events, 3° classificato nella gara Endurance e molto competitivo anche nelle gare sprint, così come il team BRT, che ha vinto la Fun Cup, ma ha anche conquistato il 4° posto assoluto. Per quanto riguarda la Fun Cup, va detto che nelle gare Sprint e nella Superpole era stato il team Allianz di Marco Castiglioni, Ambrogio Canavesi, Jacopo Toia e Fernando Bozolo a guadagnare più punti, ma nella gara Endurance del pomeriggio, il BRT di Igor Ledda, Massimo Sirtori e Alessio Montanari è salito in cattedra conquistando la vittoria di categoria e il titolo. La gara conclusiva di Ala ha confermato ancora una volta gli eccellenti standard tecnici dei Kart CRG Centurion, l’ottimo lavoro dello staff tecnico e dell’organizzazione in generale, che hanno ricevuto molti attestati di apprezzamento dai team e dagli addetti ai lavori, ponendo la serie Endurance di CRG ai vertici del mercato per contenuti tecnici e sportivi. Ora i team vincitori della classifica assoluta e della Fun Cup possono guardare al Rental Kart World Contest del prossimo Ottobre al quale saranno ammessi di diritto, ma anche altri top team sfruttando l’ammissione come wild card potranno prendere parte all’evento vivendo le emozioni dei grandi eventi Endurance Internazionali.

 

Superpole: Marco Strafurini ha conquistato la pole position e i 10 punti in palio per il team Miout Kart Racing all’ultimo giri utile con il crono di 57”606 battendo per soli 80 millesimi Dino Masina del Pomposa Dream Team. Al 3° posto si è espresso su standard da top team Allianz, che con Marco Castiglioni ha ottenuto il crono di 57”932 davanti a Jessica Grassi di Fun Race Events e al team Aggressive, sceso in pista con Luigi Padoan. Ottimo anche il tempo fatto segnare da Igor Ledda per il team BRT, 6° assoluto e 2° nella Fun Cup, al pari di Marco Rubatto che ha fatto segnare il 7° tempo assoluto per il team C2RG. Difficile la qualifica del team Thunderbolt che ha faticato ad entrare in top ten con Davide Rainieri (8° in classifica), mentre la top ten l’hanno completata il team Lhasa e Fuma Racing, con PKI solo 13° in classifica.

 

Gare Sprint: Il confronto avvincente tra Miout Kart Racing e il Pomposa Dream Team è iniziato subito nella 1ª gara Sprint, con la squadra emiliana che ha saputo imporsi in volata sugli avversari per 243 millesimi. Al 3° posto ha chiuso la 1ª gara il team Fun Race Events, confermandosi molto competitivo, mentre Allianz ha confermato le ottime performance della Superpole ottenendo il 4° posto assoluto e la vittoria tra i team Fun Cup battendo di misura gli avversari diretti di BRT. A seguire, Thunderbolt ha concluso la Gara A in 6ª posizione davanti a C2RG, PKI e MKR, la seconda squadra Miout in gara. La gara Sprint B è stata la prima occasione di riscatto per Miout che ha battuto il team Pomposa di misura, per soli 209 millesimi. Al 3° posto si è classificata la squadra Lhasa, risalita bene da centro gruppo, mentre al 4° posto si è classificata la squadra C2RG. In 5ª posizione ha chiuso BRT, vincitore tra i team Fun Cup, al traguardo di pochi millesimi davanti a Fun Race e agli avversari diretti di Allianz. Nella gara Sprint C Miout Kart Racing si è confermata in grande spolvero conquistando la vittoria, mentre il Pomposa Dream Team è rimasto coinvolto nell’uscita di pista del team BRT precipitando in 11ª posizione. Al 2° posto è così salita la squadra Fun Race Events con Renata Amigassi al volante e in 3ª posizione ha chiuso una gara eccellente il team DMS Motorsport. A seguire, Lhasa ha conquistato il 4° posto, Allianz la 5ª posizione e la vittoria nella Fun Cup e Thunderbolt ha chiuso in 6ª posizione davanti a Fuma Racing. Il team BRT ha subito una penalità di 10” precipitando al 14° posto, mentre Tutela Legale ha fatto sua la piazza d’onore in Fun Cup davanti al team debuttante Spazio Verde.

 

Endurance Race: La lotta per la vittoria della frazione Endurance (e di conseguenza per il titolo) è divenuta in breve una questione chiusa tra Miout Kart Racing e il Pomposa Dream Team, capaci di imporre alla corsa un ritmo elevato e di non sbagliare nulla fino alla bandiera a scacchi. Alle loro spalle ha recitato un ruolo di outsider, facendo molta pressione ai leader della corsa, anche il team Fun Race Events, mentre la partenza dalle retrovie ha costretto il team PKI a una corsa in salita, al pari del team Thunderbolt. Dopo 4 ore tiratissime e intense, Miout Kart Racing di Marco Strafurini, Alessandro Russo e Riccardo Cassinelli ha conquistato il successo con 40” di vantaggio sul team Pomposa, facendo suo il titolo 2018 con 338 punti conquistanti, solo 11 in più della squadra romagnola. Sul 3° gradino del podio è salito l’equipaggio di Fun Race Events, competitivo in ogni fase della manifestazione, mentre al 4° posto ha chiuso una gara maiuscola il team BRT, che ha così conquistato il titolo Fun Cup con 420 punti contro i 394 di Allianz, terminata in 11ª pozione assoluta e 3ª di categoria dietro al team “cugino” Tutela Legale. Al 5° posto ha chiuso una gara concreta il team PKI, che ottiene il 4° posto in campionato con 265 punti, mentre al 6° posto si è classificata la squadra MKR. Il team Thunderbolt di Flavio Ceci ha concluso in 7ª posizione, portando a casa il 3° posto in campionato con 291 punti. A seguire, positivo 8°posto per C2RG (attardati da un contatto di gara con il team PFI) e 9ª posizione per Lhasa, mentre la top ten è stata chiusa da Tutela Legale.

 

Guarda tutti i risultati su www.youcrono.it 

SHARE